Turbocompressori e sovralimentatori

Spesso, turbocompressori e sovralimentatori possono essere confusi. È facile scambiare erroneamente i due componenti come dotazioni del motore. Tuttavia, vi sono alcune differenze significative che li collocano in posizioni contrapposte sul piano automobilistico.

Turbocompressori e sovralimentatori. La funzione dell’induzione

Prima di discutere delle loro differenze, è utile capire che cosa accomuna i turbocompressori ai sovralimentatori dal punto di vista ingegneristico. I turbocompressori e i sovralimentatori sono sistemi a induzione forzata. Questi sistemi utilizzano compressori per spingere aria compressa nel motore. L’aria compressa consente all’ossigeno aggiuntivo di raggiungere il motore, aiutando a generare maggiore potenza.

La differenza principale tra i turbocompressori e i sovralimentatori consiste nella loro fonte di energia. I turbocompressori utilizzando i fumi di scarico del veicolo per far ruotare due ventole, una ventola a turbina e una ventola a compressore. Al contrario, i sovralimentatori sono alimentati direttamente dal motore; una puleggia aziona gli ingranaggi che causano la rotazione della ventola a compressore.

I turbocompressori trovano un nuovo impiego nei motori moderni

Meglio noti per il loro impiego nelle auto ad alte prestazioni e nelle applicazioni da competizione, i turbocompressori e i sovralimentatori possono essere associati a una quantità notevolmente superiore di potenza nei motori. Tuttavia, soltanto i turbocompressori hanno acquisito maggior successo e ora sono la scelta preponderante delle principali case automobilistiche per i vantaggi che offrono in termini di economia dei consumi.

Sebbene i sovralimentatori svolgano ancora un ruolo importante nel settore automobilistico, sul piano dell’economia dei consumi non stimolano grande interesse. I sovralimentatori sono principalmente installati per il loro incremento di potenza nei cavalli vapore. Indipendentemente dall’applicazione, i turbocompressori e i sovralimentatori creano condizioni operative estreme, sottoponendo l’olio motore a sollecitazioni maggiori. L’olio motore avanzato e completamente sintetico Mobil 1™ eroga prestazioni ottimizzate in alcune delle condizioni più impegnative. Ecco perché i costruttori con motori con turbocompressori (ad es. Mercedes-AMG e Porsche) e con sovralimentatori (ad es. Corvette) impiegano l’olio motore Mobil 1 come olio per il riempimento in fabbrica su alcuni dei loro modelli di veicoli.